Trattamenti naturali per la Pelle

  1. trattamenti naturali per la pelle

Struccarsi
Innanzitutto mantenere la pelle del viso pulita e ricordarsi sempre di struccarsi il make up prima di andare a letto. Questo è il primo e tra i più importanti passi per contrastare i pori ostruiti ed iniziare un trattamento ad hoc. Il processo di pulizia della pelle oltre a rimuovere il trucco e lo smog aiuta ad eliminare le tracce di sudore che possono ostruire i pori.
Il consiglio è di pulire il viso due volte al giorno in modo delicato e tenendo in considerazione anche il tipo di pelle (mista, grassa, sensibile o matura).
Esistono in commercio detergenti di tutti i tipi a riguardo.

Esfoliare la pelle
Non dimenticare di esfoliare la pelle. Il cosiddetto processo di peeling aiuta a rimuovere le cellule morte e le impurità della pelle, nonché gli eventuali residui depositati nei pori della pelle di trucco e smog.
Solitamente si consiglia di fare una esfoliazione a settimana (o comunque di non superare le due volte a settimana in caso di emergenza).

Mantenere idratata la pelle
Mantenere la pelle al giusto livello di idratazione è importantissimo. Questo fattore spesso non si tiene in considerazione. Ecco perché è meglio aumentare il consumo quotidiano di acqua, frutta e verdura.
Fare una maschera idratante o vaporizzare la pelle una volta a settimana.

Maschera idratante in casa:
Un semplice rimedio casalingo super efficace ed assicurato: basta semplicemente far bollire una pentola d’acqua (si possono aggiungere anche delle gocce di olio essenziale come ad esempio di rosmarino).
Dopo l’ebollizione, spegnere sotto il fuoco e preparare un contenitore adatto per fare il trattamento di vapore, mettendo un asciugamano sopra la testa china sull’acqua calda che sprigiona vapore ed oli essenziali.
Tenere il viso a debita distanza dalla superficie dell’acqua per circa 3-5 minuti.
Detergere e risciacquare con il viso l’acqua fredda.
Questo trattamento oltre ad aiutare a pulire ulteriormente i pori della pelle stimola il flusso sanguigno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *